partners
magazine // portali

San Lucido, patrono di Aquara

29Lug

Postato da:

redazione

Uomo giusto, virtuoso ed esimio di specchiata Santità, per il quale l’amore alla patria terrena e quello alla patria celeste furono immensi e supremamente congiunti. È San Lucido, monaco benedettino, cittadino e Protettore di Aquara, il paese dall’aria salubre in provincia di Salerno, ubicato a circa 500 mt sul livello del mare ed il cui nome deriva dalla forte presenza di sorgenti sul territorio.

Ogni anno, il 27 ed il 28 luglio (giorno della festività del Santo) gli aquaresi, giovani ed anziani, residenti ed emigranti, ricordano il caro concittadino con un intenso cartellone civile e religioso. La tradizionale fiera, il gran concerto bandistico, la questua per le vie del paese, lo spettacolo pirotecnico notturno, ma soprattutto la novena in onore del Santo, le Sante Messe, la processione della statua lignea e l’uscita del simulacro di San Lucido caratterizzano la “due giorni” in onore dell’“instancabile annunciatore di Cristo”.

Quest’anno è ricorso il 40esimo anniversario (1975-2015) della cesellatura dell’attuale statua argentea di San Lucido, dopo che nella notte tra il 28 febbraio ed il 1° marzo 1975 si verificò il furto del simulacro. È una festività molto sentita, tanto che sono molti gli aquaresi residenti fuori zona che ritornano in paese per vivere di persona questi giorni di festeggiamenti.

Aquara è, inoltre, un importante punto di richiamo per le sue verdi pianure ed i dolci declivi, per il suolo fertile e rigoglioso, per il sapore dei frutti e per il clima mite e salutare. L’aria di Aquara è molto salubre e fra le più pure: perciò, spesso, veniva prescritta o consigliata ai bambini dagli illustri Maestri della Scuola Medica Salernitana e dai valenti medici napoletani.

Colpisce l’incomparabile patrimonio archeologico ed artistico, eredità di uno stratificarsi di antiche civiltà, luoghi della memoria densi di saggezza, di credenze e di proverbi, testimonianze viventi di una straordinaria realtà. Da visitare: la Chiesa di San Nicola di Bari; il Castello, al cui interno si possono ammirare due belle fontane in pietra e splendide decorazioni dipinte sotto la volta dell’ingresso; il Palazzo Serrelli con annessa Cappella privata di Santa Maria delle Grazie; il Palazzo Ducale del XII sec., al cui interno vi è un meraviglioso chiostro con un portico nella cui volta vi sono degli affreschi di pregiato valore artistico. Al piano superiore è da ammirare una fontana monumentale a ventaglio di pietra locale.

Guarda il video:
Festa di San Lucido

Foto tratte dalla fan page “La Luce di Aquara”

AR Italy - Italian Lifestyle
info@aritaly.it

Nessun commento

Commenta questo articolo

Autorizzazione alla privacy
* I campi contrassegnati dall'asterisco sono obbligatori
Letta l'informativa sulla Privacy ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs 196/03),

al trattamento dei dati personali.

segreteria organizzativa
young design awards
mtn internet company srl
c.so mazzini_22
84013_cava de’tirreni_sa
tel_fax 089 31 22 124 (125)
info@youngdesignawards.it
www.youngdesignawards.it



//